Der Apfel fällt nicht weit vom Stamm.

Gestern hat er blaugemacht.

Ich drücke dir die Daumen.

Ohne Fleiß kein Preis!

Zuerst kommt das Fressen, dann die Moral.

Einem geschenkten Gaul schaut man nicht ins Maul.

Er hat Geld wie Heu.

Er hat ins Gras gebissen.

Ich fühle mich wie im siebten Himmel.

Er hat einen Kater.

Er geht mir auf die Nerven / Er ist eine Nervensäge.

Das geht mir an die Nieren.

Er hat nicht alle Tassen im Schrank.

Er hat einen Vogel.

Das ist mir Wurst!

 

 

ERGEBNISSE:

Der Apfel fällt nicht weit vom Stamm.

Traduzione letterale: La mela non cade lontana dal tronco.
Significato: I figli sono simili ai genitori.
Nota: Il tronco = i genitori, la mela = il figlio/la figlia.

 

Gestern hat er blaugemacht.

Traduzione letterale: Ieri ha fatto azzurro.
Significato: Ieri non è andato al lavoro / a scuola.
Nota: Nel medioevo esisteva il „lunedì azzurro“: il giorno libero degli artigiani. „Azzurro“ forse perché invece dell’officina buia vedevano il cielo azzurro.

 

Ich drücke dir die Daumen.

Traduzione letterale: Schiaccio i pollici per te.
Significato: Buona fortuna! In bocca al lupo!
Nota: Il pollice è un simbolo importante nella superstizione.

 

Ohne Fleiß kein Preis!

Traduzione letterale: Senza diligenza nessun premio.
Significato: Se non ti dai da fare non puoi sperare in un riconoscimento / Solo con la fatica si ottiene un risultato!
Nota: A scuola / all’università la diligenza è premiata.

 

Zuerst kommt das Fressen, dann die Moral.

Traduzione letterale: Prima il mangiare, poi la morale.
Significato: Solo con la pancia piena si può pensare alla morale.
Nota: Detto preso da „L’opera da tre soldi“ – commedia di Bertolt Brecht.

 

Einem geschenkten Gaul schaut man nicht ins Maul.

Traduzione letterale: A cavall donato non si guarda in bocca.
Significato: Uguale all’italiano.
Nota: La salute di un cavallo si vede guardando la sua dentatura.

 

Er hat Geld wie Heu.

Traduzione letterale: Ha soldi come fieno.
Significato: È straricco / Non sa cosa fare con tutti i suoi soldi.
Nota: Tra i contadini quello che non mancava mai era il fieno.

 

Er hat ins Gras gebissen.

Traduzione letterale: Ha morso l’erba.
Significato: È morto.
Nota: „Mordere la terra“ – in molte lingue è sinonimo di morire.

 

Ich fühle mich wie im siebten Himmel.

Traduzione letterale: Mi sento come fossi al settimo cielo.
Significato: Sono felicissimo.
Nota: Una volta si credeva il cielo suddiviso in sette piani. Nel settimo, quello più alto, abitavano Dio e gli angeli.

 

Er hat einen Kater.

Traduzione letterale: Ha un gatto.
Significato: Sta male perché ha bevuto troppo.
Nota: L’origine di questo modo di dire non è chiara.

 

Er geht mir auf die Nerven / Er ist eine Nervensäge.

Traduzione letterale: Mi va sui nervi / È una sega dei nervi.
Significato: Mi rompe le scatole. È un rompiscatole.
Nota: I nervi sono la parte più sensibile e delicata del corpo.

 

Das geht mir an die Nieren.

Traduzione letterale: Questo mi tocca i reni.
Significato: Questo è un brutto colpo per me.
Nota: Per un pugile un colpo nei reni è molto doloroso.

 

Er hat nicht alle Tassen im Schrank.

Traduzione letterale: Non ha tutte le tazze nell’armadio.
Significato: Gli manca qualche rotella.
Nota: Armadio = testa. Non avere tutte le tazze nel armadio = Gli manca qualcosa in testa.

 

Er hat einen Vogel.

Traduzione letterale: Ha un uccello.
Significato: È fuori di testa.
Nota: Con un uccello in testa non si ragiona. Attenzione: la parola tedesca per „uccello“ non ha nessuna connotazione sessuale.

Das ist mir Wurst!

Traduzione letterale: Questo mi è salsiccia!
Significato: Questo mi è completamente indifferente.
Nota: L’origine di questo modo di dire non è chiara. Forse: se uno vuole mangiare la carne, la salsiccia lo lascia indifferente.